lunedì 15 agosto 2011

Diario di bordo - 13 agosto 2011

Ci svegliamo con calma, ed intanto il papà Bertoli ci ha già messo la canna dell'acqua in barca.
Facciamo il pieno di sebatoi e taniche, ma ci scordiamo le bottiglie per la pasta (consumiamo circa 3 litri per fare 600/800gr di pasta).
Dopo aver fatto colazione e spesa a terra partiamo, meta Vrulje.
Navighiamo bordeggiando tra le isole, con virate ai limiti della costa e della ragione.
Enterprise conduce; ad un certo punto Akis si avvicina, ma con dei bordi tattici riguadagniamo molto nonostante il timoniere mono braccio e la penna della randa che si blocca sempre sul paterazzo.
Giorgio si incavola notevolmente con Nicola perché si avvicina troppo alla costa.
Arriviamo a Vrulje per primi (2 ad 1 per noi) e ci ancoriamo in 5 metri di sabbia/fango.
Pranziamo con una spaghettata condita con la salvia di Piskera, ottima.
Segue scuola di surf, con tavola legata alla barca.
Vasco eccelle, Giorgio dorme e Francesca rischia direstare bloccata sotto la vela.
Nicola e Giulia vanno a visitare il paese, Giorgio e Francy preparano una torta fredda al limone sfruttando il frullino ed il frigo di enterprise; poscia, Giorgio e Vasco preparano la pizza con 500 gr di farina a lievitazione istantanea, ottenendo una teglia di margherita/olive ed una di tonno/acciughe.
Lasciamo la fiamma troppo alta e bruciamo un po' il centro di una teglia...
Nic e Giulia tornano e si lamentano perché il cibo non è ancora pronto.
non paghiamo nulla per l'ormeggio e nessuno ci chiede il biglietto delle incoronate.

Posta un commento