lunedì 9 agosto 2010

Diario di bordo - 8 agosto 2010

Quando partiamo (07:20) Vasco ha già fatto i documenti, ma ci da comunque un'ora di vantaggio cercando la chiavetta internet per noi; chiavetta che si scopre essere in vendita in edicola.

LA navigazione è piacevola, senza troppo vento di bolina a vela e motore facciamo punte di 6.4 nodi... Pusty regola le vele ed anela alla sua isola, con la quale viene fotografato.

Come sempre rischiamo di saltare l'ingresso per la val cagoia; Vasco ci raggiunge proprio quando ci stiamo entrando. Lasciamo il gavitello "Clagnaz" a Vasco e ci mettiamo su un gavitello posizionato verso una spiaggetta di melma; c'è poca acqua, Pusty ne approfitta per mettere la cima sul corpo morto.

Sotto la chiglia c'è mezzo metro d'acqua, ma è la massima (stimiamo) bassa marea.

Segue ulteriore pulizia dello scafo (Giorgio e Pusty), poi andiamo in barca di Vasco dove sbafiamo due torte.

Giorgio e Vasco vanno a fare nafta, segue bagno pro profumo.

Per cena spaghetti con le vongole, segue la fine del film.

Giorgio è felice perché finalmente ha la internet key, anche se necessita di traffico e fatica non poco per installarla...
Non abbiamo pagato il gavitello, ma ce ne sono pochissimi.

Domani rotta per Ilovik, dove dovremmo trovare la famiglia Bertoli; sveglia alle 06:00.

Posta un commento