giovedì 12 maggio 2011

San Francisco e Google I/O - Day 5

Secondo ed ultimo giorno del Google I/O; di nuovo ci separiamo, Pusty con destinazione acquisti e Giorgio verso il secondo Key Note.

Anche oggi c'è un notevole ammasso di gente davanti alle super porte della sala conferenze, tanto che nuovamente bloccano le scale mobili.

Seguo il key note in collegamento con il laboratorio; sul palco si parla principalmente di Chrome e Chrome OS, ma non mancano anche i momenti divertenti---come per esempio la presentazione di Angry Birds
Non si capisce se seguirà un altro gadget oppure no; la cosa più interessante che mostrano è il pricing dei netbook con Chrome OS per le aziende: con 28$ al mese noleggi il laptop (o una sorta di micro pc senza monitor), garanzia piena. Interessante anche il supporto per citrix e vmware, perché permette di usare il desktop remoto lì dove il web non basta.
Alla fine l'annuncio tanto atteso: ci regalano un netbook di Google! Anzi, l'annuncio non riescono nemmeno a farlo, perché non appena lo mostrano la gente capisce ed acclama (ed intanto io vengo insultato via chat da Eric ed Enrico).
In realtà il netbook arriverà verso il 15 di giugno, perché ci deve essere prima il lancio ufficilae del produttore.

In definitiva i key note sono stati meno esplosivi rispetto all'anno scorso, ma comunque goduriosi.

Seguo varie sessioni, incentrate su GWT e HTML5 più una sessione interessante sulle API per i task.

Ne approfitto anche per prendere dolciumi e the da riportare in laboratorio, sperando di essere riuscito a non passare per un disperato :-)
Tra l'altro durante una di queste incursioni attacca bottone una asiatica carina, alla quale alla fin fine lascio il biglietto da visita: è una cacciatrice di cervelli in cerca di gente disposta a venire a lavorare nella Bay Area.

Vado anche a parlare con qualcuno di google Apps, sperando che siano interessati al password filter fatto dal laboratorio (Marco Mauri), ma non sembrano molto interessati.

Con molta tristezza lascio la conferenza, e raggiungo Marco in albergo.

Andiamo a fare i vari acquisti, perché alla fin fine la Visa di Marco (così come la mia) non hanno funzionato; ricorriamo alla mia mastercard ed al contante.

Lasciamo le cose in albergo ed andiamo a mangiare in un ristorante messicano; poi andiamo a prendere i biglietti del Bart per il giorno dopo e ci rechiamo in albergo per fare le valigie.

Posta un commento