mercoledì 11 maggio 2011

San Francisco e Google I/O - Day 4

Oggi è stato il grande giorno, il Google I/O 2011 è iniziato!

Pusty ha vissuto una giornata parallela interessante; ci siamo separati la mattina e rivisti verso le 17:00. Ha girato la città in lungo e largo, messo i piedi nell'oceano, passeggiato per Castro come testimonia questa chiara fotografia:
Sembra che sia tornato comunque incolume e nel pieno delle proprie virtù.

Giorgio si è dedicato al Google I/O, iniziando con la colazione offerta da Google a base di dolciumi e caffè Starbukcs; per tutto l'evento si può accedere ad una scorta infinita di cibo (dolce e salato) e bibite (fresche e calde). Alcuni snack sono veramente strani!

Il keynote è andato molto bene; il tutto ormai sarà già stato detto dai vari blog, riporto le cose più notevoli per me:
  • ci hanno regalato un tablet della galaxy da 10", ancora non sul mercato
  • esistono degli standard per fare accessori hardware per android
  • google supporta lo storage di musica nel cluod
  • hanno attivato una quantità infinita di telefoni
Le sessioni che ho seguito erano tutte molto interessanti; alcune cose saranno sicuramente utili per il futuro.

La prima parlava di Google Storage e delle modifiche apportate (autenticazione Oauth2, dimensione di singolo file fino a 5Tb, ecc).

Subito dopo ho seguito una presentazione che spiegava come scalare le web application su AppEngine, e forse è quella che ha portato meno informazioni.

Segue pausa per il pranzo, dove seguo la linea dietetica mangiando tra l'altro uno stufato di tofu... bleah!
Sono poi andato in albergo a lasciare due cose, ed ho avuto il piacere di far chiamare i pompieri perché la casa di carta di un barbone che vive nel vicolo sul retro ha preso fuoco per bene. I vigili del fuoco sono arrivati in meno di cinque minuti, e tutto è finito bene.

Nel pomeriggio ho cercato di seguire la sessione sull'ADK ma era stra piena; ho fatto un giro tra gli stand ed ho insultato con il pensiero i tipi di ManyMoon.

Ho proceduto nella traccia "AppEngine" con una presentazione delle novità sulle Task Queues, seguita da una sugli Apps Script dove ho visto molte novità interessantissime per noi:
  • le UI vengono fatte con editor WYSIWYG (accessibile dal menù "file" dello script editor)
  • piena integrazione con documenti e gmail
  • novità assoluta: potranno essere trasformati in gadget (ergo, direi, si può usare ovunque).
Merita guardare il video relativo.

Ho poi cercato di andare a parlare con i tizi delle Google Ventures, ma davanti a me c'erano centinaia di persone ed ho desistito.

Ero molto triste perché non riuscendo ad andare alla sessione dell'ADK non ho potuto avere il kit di sviluppo; ho provato allora a parlare con un googler di Android dall'aspetto inquietante (era vestito al 100% da montanaro tedesco), senza successo. Non mi sono arreso e sono andato a parlare con i tizi di Google che gestiscono un enorme labirinto fatto con questo ADK, ed ho convinto uno di loro a darmi il buono per prendere il kit.
MASSIMA SODDISFAZIONE!
Ricongiunto con Pusty siamo andati in ChinaTown a fare degli acquisti, e poi ci siamo diretti verso l'Apple Store.
Qui abbiamo aspettato il commesso equivoco, ma poi abbiamo ripiegato su un altro; Marco è ora il felice possessore di un MacBook Pro da 13" comprato spacciandosi per uno studente di un'università americana (Appalachian State University, o come si scrive). -100$!

Abbandonato Pusty nelle mani di un Genius non tanto geniale, sono tornato al Google I/O per il party serale.

Qui c'era un cantante che ci dava dentro di brutto, ma non ho idea di chi fosse... indagherò! C'erano meno cose interessanti rispetto all'anno scorso, e sono rimasto poco. Nel frattempo Marco ha finito il setup del Mac e siamo andati a mangiare nuovamente da Mel's.

Segue lunga serata di setup dei vari apparati digitali... domani altra giornata campale!

Posta un commento