lunedì 24 settembre 2007

Jap, case e lettori divx

Su suggerimento di Aureliano oggi sono andato ad iscrivermi ad un corso di giapponese organizzato dall'Università Popolare di Trieste... non sanno ancora chi sarà l'insegnante, e quindi mi hanno consigliato di tornare tra qualche giorno quando avranno definito tutto. Anche Beniamino sembra essere interessato, vediamo se potrà venire anche lui a queste lezioni oppure no!

Nel frattempo mi sono installato i font giapponesi su Fedora 7 - non che questo renda più comprensibili le pagine internet provenienti dall'impero del sol levante.

Ovviamente ristrutturare tetto e facciate di casa non è altrettanto facile; sembra che la finanziaria 2007 abbia un buchetto e non preveda contributi per le sole strutture orizzontali (cioè tetti): dovremo isolare anche le facciate, e non è detto che si riesca ad abbattere il consumo del 20% richiesto per ottenere i soldini.
Quindi, ho commissionato ad un perito la valutazione energetica dell'edificio - cosa che comunque ci serivirà visto che stiamo anche cambiando l'impianto di riscaldamento, cosa altrettanto complessa!

L'unica nota dolente è che il lettore di DivX da tavolo sembra essere morto... ho masterizzato SVARIATE volte lo stesso disco convinto che la colpa fosse di k3b, per poi scoprire che a non funzionare era il lettore.
Ma è mai possibile? Ovviamente ha appena compiuto i due fatidici anni, restando senza garanzia; però non vale! come può rompersi un lettore di DivX? ci sono gli gnomi in casa che di nascosto spaccano i gadget tecnologici?

Posta un commento